Rimedi naturali contro le zanzare e altri insetti

Il rapporto che ognuno di noi ha con le zanzare non è sicuramente idiliaco, l’avvento della stagione estiva e il loro proliferare mandano in crisi chiunque possegga uno spazio aperto e ha voglia di trascorrere qualche ora in tranquillità. Il più delle volte la loro puntura si limita a un fastidioso prurito e arrossamento, purtroppo in particolari aree del mondo la puntura di una semplice zanzara può significare la morte, tant’è che diverse statistiche classificano le zanzare come l’insetto più mortale sulla Terra. Ogni anno centinaia di migliaia di persone muoiono per via di malaria, dengue e febbre gialla dopo essere state morse da una zanzara portatrice di queste malattie. Anche l’infezione umana da virus Zika (Zikv) è una malattia virale trasmessa dalla puntura di zanzare, nelle donne in gravidanza si ritiene che possa finanche determinare alterazioni al corretto sviluppo del feto. Le zanzare, per via del sangue succhiato e ingerito sono portatrici anche di malattie che rappresentano gravi minacce per il bestiame e gli animali domestici. Domandarsi quindi a cosa servono le zanzare è più che lecito, perché fanno parte del nostro ecosistema se sono solo fastidiose e portatrici di malattie? Scopri i rimedi naturali contro le zanzare.

A cosa servono le zanzare in natura?

A cosa servono le zanzare
Curiosità sulle zanzare. Pare che la luna piena aumenti la loro attività del 500%

Le zanzare popolavano il nostro pianeta molto prima dell’uomo. I più antichi fossili di zanzare risalgono a circa 200 milioni di anni fa, fino al periodo Cretaceo. Più di 3.500 specie di zanzare sono già state catalogate in diverse aree del pianeta, di queste solo poche centinaia di specie punzecchiano o infastidiscono l’uomo, più in generale solo le zanzare femmina che mordono gli umani, sostanzialmente per succhiarne il sangue e così ottenere le proteine ​​necessarie per deporre le uova; la specie maschile, infatti, è priva delle componenti organiche che consentono di penetrare la pelle umana. Pochi sanno che le zanzare svolgono importanti funzioni in numerosi ecosistemi, fungendo da cibo per molte specie animale, contribuendo a creare mini ecosistemi che fanno prosperare la vita delle piante, anche impollinando i fiori.
Le larve di zanzara svolgono un ruolo importante nella catena alimentare acquatica; in molti esperti sostengono abbiano la capacità di filtrare dall’acqua minuscole particelle organiche come alghe unicellulari, diventando tessuto del loro corpo e quindi cibo per i pesci, rane e salamandre o altri animali acquatici comprese le larve più grandi di altre specie come le libellule. A loro volta, le larve, cibandosi di insetti che si depositano nell’acqua fanno prosperare nutrienti come l’azoto, utilissimo per far prosperare l’ecosistema vegetale. Il ruolo delle zanzare non si esaurisce nella fase larvale, da adulte, infatti, rappresentano un lauto pasto per uccelli, pipistrelli e ragni e un valido veicolo per l’impollinazione delle piante, soprattutto quelle acquatiche intorno alle quali trascorrono gran parte della loro vita.

L’estinzione delle zanzare potrebbe quindi condizionare l’ecosistema, anche se alcuni scienziati sostengono che madre natura potrebbe intervenire “sostituendo” in questo ruolo le zanzare con un’altra specie. Certo è che annientare le zanzare sarebbe davvero complicato, infatti, la loro capacità riproduttiva è incredibile, sebbene vivano poco tempo (6-8 settimane), riescono a generare milioni di nuovi esemplari in pochissimo tempo, circa 300 uova deposte ogni 4-5 giorni.

A cosa servono le zanzare
Un sistema per tenere alla larga le zanzare, particolarmente le zanzare tigre, dai tuoi spazi aperti. Questo generatore di anidride carbonica attira le zanzare intrappolandole.


Caricare altro in Casa e famiglia