Una nuova ricerca ha dimostrato che alcune delle nostre verdure meno preferite potrebbero essere le più utili quando si tratta di prevenire patologie legate ai vasi sanguigni. Uno studio pubblicato sul magazine British Journal of Nutrition, mette in evidenza come il maggiore consumo di verdure crocifere da parte di donne anziane (broccoli, cavoletti di Bruxelles e cavoli) è associato a minor rischio di incorrere a patologie dei vasi sanguigni.

Analizzando alcuni dati inerenti 684 donne dell’Australia occidentale reclutate nel 1998, i ricercatori hanno scoperto che le persone con una dieta composta da più verdure crocifere manifestavano una minore possibilità di avere un ampio accumulo di calcio sull’aorta con riduzione del flusso sanguigno e principale causa di infarto o ictus.

La dott.ssa Lauren Blekkenhorst a capo della ricerca ha affermato che “c’è qualcosa di intrigante nelle verdure crocifere su cui questo studio ha fatto più luce, nei nostri studi precedenti, abbiamo verificato che le persone che consumavano assiduamente tali verdure manifestavano un rischio ridotto di insorgere in un evento clinico di malattia cardiovascolare, come un infarto o un ictus, ma non eravamo sicuri del perché… i risultati di questo nuovo studio forniscono informazioni sui potenziali meccanismi coinvolti. Abbiamo infatti scoperto che le donne anziane che consumano quantità maggiori di verdure crocifere ogni giorno hanno minori probabilità di avere calcificazioni estese sull’aorta. Un costituente trovato in abbondanza nelle verdure crocifere è la vitamina K che può essere coinvolta nell’inibizione del processo di calcificazione che si verifica nei nostri vasi sanguigni”.

Nello studio è emerso che il consumo di 45 g di verdure crocifere ogni giorno manifesta un 46% in meno di probabilità di avere un esteso accumulo di calcio sull’aorta rispetto a chi ne consumano poche o addirittura nessuna verdura.

La dott.ssa Blekkenhorst specifica che “questo non significa che le uniche verdure che dovremmo mangiare siano broccoli, cavoli e cavoletti di Bruxelles. Piuttosto, per godere di buona salute e benessere generale, dovremmo ogni giorno consumare un’ampia varietà di verdure”.

Beth Meertens, Direttrice della Heart Foundation, Food and Nutrition, ha riferito che i risultati sono promettenti e che la Heart Foundation vedrebbe benevolmente ulteriori ricerche in questo ambito, spiegando che “le malattie cardiache sono la principale causa di morte in Australia, a riguardo la Heart Foundation raccomanda agli australiani di cercare di includere almeno cinque porzioni di verdura nella loro dieta quotidiana, insieme a frutta, pesce, carni magre, latticini e oli sani che si trovano in noci e semi”. (fonte)

Fai subito il pieno di broccoli! Clicca e scopri subito la ricetta di questa gustosissima Pasta con broccoli e acciughe, una vera delizia
Caricare altro in News