caffè

Il caffè è la bevanda più consumata al mondo, forse anche la più studiata da parte dei ricercatori. Sono diversi gli studi che ne hanno dimostrato i benefici per la salute. Ora, un nuovo studio portato avanti presso l’Università di Toronto, ha dimostrato che il caffè, in qualche modo, riesce ad avere effetto sui nostri pensieri e finanche sul comportamento. Nella fattispecie, i ricercatori, hanno dimostrato che il solo pensiero di assumere la bevanda riesce a produrre un certo effetto psicologico.

Si è giunti a questa conclusione dopo aver esaminato quattro diversi studi che hanno preso in esame persone con cultura di tipo occidentale e orientale; i partecipanti sono stati sottoposti a stimoli riguardanti il caffè, manifestando una percezione temporale più breve, risultando anche maggiormente concreti e precisi rispetto ad altri. Tale percezione non si è manifestata in modo uniforme tra le diverse culture messe a paragone, probabilmente per via delle diverse abitudini; è noto, infatti, come in Occidente il consumo del caffè è molto più diffuso rispetto alle popolazioni orientali, basti pensare che il 40 per cento degli europei inizia la giornata proprio con una tazzina di caffè.

Il dott. Sam Maglio, co-autore dello studio, ha dichiarato: “Abbiamo voluto verificare il nesso tra caffè ed eccitazione, senza necessariamente bere il caffè ma solo creando un legame visivo o di pensiero, capire se l’eccitazione fisiologica aumenta così come accade bevendolo”. Secondo i ricercatori anche altre bevande, come ad esempio il vino, potrebbero avere lo stesso impatto psicologico; ad esempio, solo pensare a bevande energetiche potrebbe farci sentire più svegli, un effetto che il team di ricercatori cercherà di appurare quanto prima. Sempre il dr. Maglio spiega: “Le persone che sperimentano l’eccitazione fisiologica, in questo caso come risultato del solo pensare e non bere il caffè – vedono il mondo in termini più specifici e dettagliati”. La ricerca è stata pubblicata sul magazine scientifico Consciousness and Cognition.

Caricare altro in News