fagiolini

Modificato il 23 Giugno, 2021

I fagiolini (Phaseolus vulgaris), davvero deliziosi, sono il contorno ideale per accompagnare piatti di carne o pesce (hai già provato il mio salmone alla griglia con fagiolini?), in alternativa sono ottimi anche da consumare in insalata, sbollentati e conditi semplicemente con olio extravergine di oliva e sale. Sapere come congelare i fagiolini diventa fondamentale per godere della bontà di questo ortaggio tutto l’anno (di stagione da maggio a ottobre), vediamo passo dopo passo come procedere.

Come congelare i fagiolini

Congelando i fagiolini, a differenza, per esempio di quanto avviene con la conservazione in barattolo, se ne conservano intatte le tante proprietà nutrizionali. I fagiolini possono essere conservati congelandoli sia sbollentandoli preventivamente, sia senza lessarli; nel primo caso ci si assicurerà il mantenimento del colore vivido e la consistenza. Per conservarli, non impiegare fagiolini vecchi, troppo maturi o secchi!

Prima di poter essere congelati i fagiolini devono essere opportunamente ripuliti delle estremità per circa 1 cm (le tipiche punte); prima ancora dovranno essere lavati in acqua fredda e opportunamente scolati. A seconda della lunghezza dei fagiolini, puoi scegliere di lasciarli interi o spezzettarli a tuo piacimento. Mentre prepari i fagiolini, fai bollire l’acqua in una pentola abbastanza capiente da ospitare tutti i fagiolini, avrai bisogno di circa un litro di acqua per ogni chilo di fagiolini. Riponi i fagiolini nell’acqua in ebollizione e lasciali cuocere per 3 minuti, poi scolarli.

Come congelare i fagiolini

 

Trasferisci immediatamente i fagiolini sbollentati e scolati in una ciotola contenente acqua ghiacciata; questo passaggio impedirà al calore residuo delle verdure di continuare la cottura. Lascia i fagiolini nell’acqua ghiacciata per 3 minuti, poi scolali.
Distribuisci i fagiolini sbollentati su una teglia evitando la sovrapposizione degli stessi, dovranno essere sistemati in teglia in modo tale che ogni singolo fagiolino sia distanziato dagli altri. Riponi la teglia nel congelatore e fai refrigerare per un paio d’ore.

Trasferisci i fagiolini congelati in sacchetti o contenitori adatti alla conservazione in freezer; se correttamente conservati a bassa temperatura i nostri fagiolini potranno essere consumati entro 12 mesi. Se vuoi preservare ulteriormente i fagiolini, prima di congelarli utilizza una macchina sottovuoto per aspirare l’aria nel sacchetto.
Una domanda che in molte si chiedono: quanto tempo impiegano i fagiolini per scongelarsi? Tranquille amiche, serviranno pochi minuti, al massimo cinque minuti perché i fagiolini congelati ritornino al loro stato naturale!

Fagiolini. Proprietà e controindicazioni

Oltre ad essere versatili e deliziosi, da impiegare in molte preparazioni culinarie, i fagiolini forniscono una grande quantità di sostanze nutritive. I fagiolini freschi sono l’opzione più salutare, comprali di colore verde brillante e privi di macchie nere e imperfezioni. Secondo diverse ricerche possono essere d’aiuto per controllare il diabete, fortificare il sistema immunitario e far fronte ai radicali liberi. I fagiolini, inoltre, strizzano l’occhio ai regimi dietetici volti a perdere peso, sono infatti poveri di calorie e grassi (non contengono colesterolo e in 100 grammi sono ospitate 31 calorie) ma sono ricchi di vitamine e minerali. Sebbene nel mondo ne esistano oltre 150 varietà, il loro beneficio nutrizionale è pressoché identico.

Secondo i dati nutrizionali divulgati dall’USDA i deliziosi fagiolini sono ricchi di fibre (ottime per le funzioni digestive e intestinali – 110 grammi di fagiolini assicurano il 15 percento della quantità giornaliera raccomandata di fibra), vitamina A, C (100 grammi di fagiolini ne apportano 12,2 mg, circa il 25 percento del valore fabbisogno giornaliero), K (ottima per la salute delle ossa), B6 e acido folico, così come di importanti minerali (calcio, silicio, ferro, manganese, potassio e rame in primis) e antiossidanti, tra cui beta carotene, luteina, quercetina, catechina e epicatechina. Una nota, la vitamina C presente nei fagiolini viene facilmente deteriorata dalla cottura e dal congelamento, l’ideale sarebbe consumare i fagiolini freschi leggermente sbollentati, meglio se cotti al vapore.

Così come per qualsiasi altro cibo, i fagiolini, in soggetti allergici, possono causare diversi problemi, in questo caso, e più in generale quando si introduce un nuovo cibo nella propria dieta, è fondamentale raccogliere il parere del proprio medico curante.

Come congelare i fagiolini
Puoi abbinare i fagiolini a piatti di carne o pesce. Provali abbinandoli col salmone alla griglia, semplicemente deliziosi! Clicca e scopri la ricetta!


Caricare altro in Casa e famiglia