cibi anti stress

Ognuno di noi ha manifestato stati in cui ci si sente particolarmente stressati, tristi, ansiosi o irritati, in quei momenti quello che vorremmo ottenere in uno schiocco di dita è che tali stati passino nell’immediato. Eppure, cercare ossessivamente di offuscare i nostri sentimenti può invece renderli più intensi e influire negativamente sulla nostra salute fisica e mentale, sarebbe invece opportuno affrontarli, liberando le nostre emozioni invece di soffocarle o ignorarle, bisogna insomma imparare ad essere più consapevoli di sé. Il primo passo da compiere è sicuramente quello di creare un sano discernimento nella nostra esperienza quotidiana, identificando quali sono gli elementi (pensieri, comportamenti, modo di fare etc) che comportano sofferenza e quelli che, invece, favoriscono la pace interiore. Allenarsi nel cercare gli elementi scatenanti, in positivo e negativo, ci aiuterà a creare le giuste condizioni necessarie per vivere serenamente. Sebbene la ricerca delle felicità e della gioia potrebbero non essere i risultati immediati, mettere in campo determinate e coerenti azioni può aiutare a porre fine a rimuginare eccessivamente sul passato e preoccuparsi per il futuro, più si praticano azioni in grado di far acquisire consapevolezza, più sarà facile accettare le emozioni che viviamo attimo per attimo. La ricerca della consapevolezza è una pratica adatta a chiunque, da ricercare in ogni luogo o momento. Di seguito alcune utili azioni che possiamo mettere in atto nella nostra routine quotidiana, da condividere con altri o da mettere in pratica ogni volta che ci si sente sopraffatti.

Ridurre lo stress con gli esercizi sulla respirazione

Una corretta respirazione è alla base per mantenere salute fisica ottimale e benessere emotivo. Respirare in modo ottimale, oltre ad aiutarti a mantenere la calma ed evitare reazioni impulsive, migliora la gestione degli attacchi di panico. Secondo uno studio pubblicato sul magazine scientifico Journal of Emergency Medicine, il 30 per cento dei pazienti che cercano cure al pronto soccorso con lamentele di dolore toracico (e nessuna evidenza di malattia coronarica) soffre di attacchi di panico. Quando siamo stressati, tendiamo ad emettere respiri rapidi e superficiali (che assomigliano ad ansimare) oppure a respirare insufficientemente trattenendo il respiro, condizioni che possono essere causa di vertigini o iperventilazione. Gli studi dimostrano che la respirazione profonda aumenta il funzionamento del cervello, calma il sistema nervoso, purifica i polmoni e favorisce un sonno di qualità.

Un modo semplice per alleviare lo stress consiste nel praticare una respirazione profonda con respiri lunghi e profondi, così da rilassare il sistema nervoso e promuovere una sensazione di intimità con il proprio corpo, con la terra e con la natura che ci circonda. Un esercizio basilare consiste nell’inspirare per quattro secondi, quindi espirare per altrettanti secondi ripetendo l’esercizio per cinque volte.

1. Respirazione del ventre

Siediti con gli occhi socchiusi e rivolgi la tua attenzione al tuo respiro. Respira naturalmente, preferibilmente attraverso le narici, senza tentare di controllare il respiro, cercando di cogliere ogni aspetto del respiro che fuoriesce dalle narici. Metti una mano sulla pancia e l’altra sul petto. Fai un respiro profondo e conta fino a 4, poi trattieni il respiro contando fino a 3; espira contando fino a quattro. La mano sul petto deve rimanere ferma, mentre la mano sulla pancia si solleva delicatamente verso l’alto. Contrai i muscoli addominali per espirare, espirando attraverso la bocca.

Ora concentrati sul tuo respiro e cerca di sgombrare la mente da tutto il resto, resisti alla tentazione di dar seguito ai pensieri che ti affiorano in mente e concentrati sulla sensazione del respiro. Ripeti fino a quando riesci a concentrarti esclusivamente sul tuo respiro.

2. Respirazione di un minuto

Inizia inspirando ed espirando lentamente per diventare consapevole del tuo ritmo respiratorio naturale. Lascia che il respiro fluisca dentro e fuori senza sforzo, mentre prepari i tuoi polmoni per respiri più profondi. Inspira contando fino a 4 e cerca di trattenere il respiro contando fino a 7 o comunque fino a quando riesci (non dovresti smettere prima di contare almeno fino a 4), poi espira contando fino a otto. Ripeti l’esercizio per 4 volte.

3. Respirazione a narici alternate

Usa il pollice destro per chiudere la narice destra, quindi inspira lentamente attraverso la narice sinistra. Ripeti l’operazione alternando le narici.

Altri utili esercizi per ridurre lo stress e favorire la calma

– La mattina, prima di catapultarti nel lavoro, ritagliati qualche minuto di tempo per iniziare la giornata con la mente sgombra dai pensieri. Per farlo impiega alcuni minuti per scrivere una pagina di diario, leggere, fare una passeggiata o semplicemente meditare. Cerca di essere quanto più flessibile svolgendo una qualunque attività che ti fa stare bene. Se ti accorgi di essere più nottambula che mattiniera, trova il tempo necessario per svolgere le attività nel pomeriggio o alla sera, poco cambia.

– Accendi la tua candela preferita, rilassati, siediti comodamente e osserva la fiamma tremolante per 5-10 minuti lasciando la tua mente vagare nei pensieri senza soffermanti sugli stessi, semplicemente prendendone atto, senza giudicarti.

– Se ami il tè o il caffè, crea un piccolo rituale giornaliero da svolgere sempre alla stessa ora. Mettiti comoda e sorseggia lentamente la tua bevanda cercando di attirare l’attenzione sulle sensazioni, gli odori o i suoni che osservi dal momento in cui inizi a preparare la bevanda fino a quando finisci di consumarla. Soffermati sempre su ogni dettaglio della preparazione, cercando di coglierne ogni aspetto, il colore delle foglie, il suono del bollitore o della moka, la forma della tazza, il profumo che si crea, il sapore e le sensazioni corporee che avverti mentre bevi.

– Dopo esserti svegliata o prima di andare a letto, scrivi da cinque a dieci cose di cui sei grata in quella giornata, un ottimo metodo per radicarti nei momenti difficili, concentrandosi su ciò che ti dona pace; cerca di essere quanto più specifica possibile nel descrivere l’atto per cui sei grata: “Sono grata per l’incontro che ho avuto oggi al parco, nel pomeriggio, con la mia amica”.

– Un utile esercizio che puoi svolgere, anche in famiglia, è quello di individuare un oggetto che produce un suono (un campanello ad esempio) oppure anche una semplice suoneria del telefono. Riproduci il suono e appunta il momento in cui non puoi più sentire il suono, chiedendo agli altri membri della famiglia di alzare la mano nel momento in cui non avvertono più il suono, scoprirai che ogni membro della famiglia ha dei tempi di reazione diversi.

– Al mattino, subito dopo esserti svegliata, annota sul tuo diario 2-3 pagine su tutto quello che ti passa per la mente, non deve necessariamente essere qualcosa di creativo o bello, né strabiliante o sensato, appunta semplicemente tutto quello che ti passa per la mente in quel momento. Svolgere questo esercizio regolarmente può aiutarti a rilasciare ed elaborare ciò che sta accadendo a livello mentale.

– Quando ti senti nervosa, prova a posizionare i piedi sul pavimento, inspira per quattro secondi, quindi conta fino a quattro. Ripeti per 3-5 volte, meglio ancora se svolgi le inspirazioni camminando a piedi nudi sull’erba. Diversi studiosi stanno esplorando i benefici di questa pratica e alcuni di loro ritengono possa essere di grande aiuto per ridurre lo stress migliorando il flusso sanguigno, il sonno e la vitalità.



  • Dentifricio al cocco

    Da qualche tempo a questa parte il dentifricio al cocco è sempre più presente sugli scaffa…
  • sauna

    Sauna. Tipologie e benefici

    Fanno sempre più parte delle spa e da qualche tempo anche delle palestre, sauna e bagnotur…
  • Quante calorie si bruciano camminando

    Camminare è una forma semplice, economica e rilassante per svolgere attività fisica e aver…
Caricare altro in Salute & Benessere