kelloggs

Altro colpo per la casa dolciari di Alba, l’azienda ha fatto sapere di aver inglobato Kellogg Company, l’azienda conosciuta in tutto il mondo soprattutto per i suoi cornflakes, per 1,16 miliardi di euro in contanti. Un colpo importante, che segue quello dello scorso anno in cui Ferrero acquisì dalla Nestlè, per 2,8 miliardi di dollari, delle attività americane che producono dolciumi, tra queste BabyRuth e Butterfinger. Con l’acquisizione della Kellogg Company Ferrero fa suoi i biscotti Keebler, Famous Amos, Murray, Little Brownie Bakers. L’azienda piemontese acquisirà anche gli snack alla frutta Kellogg’s, così come i coni gelato e le crostate Keebler’s. Nel 2018 Kellogg Company ha generato un fatturato di 900 milioni di dollari.

Giovanni Ferrero, a capo dell’omonimo gruppo, in merito all’acquisizione ha dichiarato: si tratta di “un’eccellente soluzione strategica perché consente di continuare ad aumentare la nostra presenza complessiva e l’offerta di prodotti nel mercato nordamericano, proseguendo la nostra tradizione nel far crescere i marchi, come abbiamo fatto attraverso le acquisizioni di successo di Fannie May, Ferrara Candy Company e l’ex business dolciario statunitense di Nestlè”.
L’acquisizione comprende diversi stabilimenti di produzione statunitensi di proprietà, così come un impianto di produzione in affitto nel Maryland.

Caricare altro in News