Lievito madre come si fa

Modificato il 25 Settembre, 2021

Voglio condividervi questa ricetta del lievito madre Bimby che ho preparato in questo periodo di lockdown dovuto al Coronavirus. Per chi non lo conoscesse, la pasta madre o lievito madre è un lievito naturale molto utilizzato negli impasti a lunga lievitazione come il pane e la pizza; ritengo che il pane preparato con una lievitazione naturale ha un sapore infinitamente migliore, è più facile da digerire e una consistenza decisamente migliore rispetto al pane preparato con lievito commerciale.

Ho sempre una scorta di pasta madre nella dispensa di casa, questa volta ahimè, prima della chiusura forzata avevo prestato il lievito a mia sorella senza avere poi avuto modo di recuperarlo, ho così deciso di prepararlo nuovamente da zero adoperando il Bimby. Finalmente ieri il lievito madre era pronto per essere utilizzato, non vi dico la gioia che ho provato nel preparare una pagnotta di pane croccante adoperando il lievito madre fatto in casa.

Tra l’altro la preparazione del lievito è stato l’occasione per tenere impegnata mia figlia in questo periodo, le ho infatti affidato tutti i processi di rinfresco del lievito e devo dire che ha portato a compimento il lavoro nel migliore dei modi. Se hai la fortuna di possedere il Bimby, prova questa gustosa ricetta: La focaccia bianca col Bimby

Ingredienti Lievito madre Bimby

  • 200g di farina 00
  • 100ml di acqua a temperatura ambiente
  • Un cucchiaino di zucchero, meglio se di miele
  • Un cucchiaino di Olio extra vergine d’oliva

Come fare il Lievito madre col Bimby

– Se per l’impasto utilizzi acqua del rubinetto, ricorda che a volte il cloro presente nell’acqua può inibire la crescita del lievito, opta quindi per acqua priva di cloro o comunque se non hai altro modo fai bollire l’acqua, lasciala raffreddare a temperatura ambiente prima dell’utilizzo. Controlla che il boccale del Bimby sia pulito e ben asciutto, quindi versa al suo interno tutti gli ingredienti. Aziona il robot da cucina per 2 minuti a velocità Spiga (la velocità più bassa di rotazione del Bimby).

Con l’impasto forma un panetto che riporrai in una ciotola leggermente infarinata. Una nota davvero importante: la pulizia della ciotola è fondamentale per la riuscita del lievito. Incidere sul panetto una croce ben definita e lasciare lievitare a temperatura ambiente, tipicamente nel vano forno spento con la lucina aperta e coprendo la ciotola con un panno.

– Controllare l’impasto dopo 2 giorni per verificare che il processo di lievitazione si sia attivato. L’impasto dovrebbe essere raddoppiato di volume e presentare alcune bollicine. Ricorda che più fredda è la temperatura ambiente in cui il lievito cresce, più tempo sarà necessario perché lo starter cresca e diventi attivo (formazione di bolle). L’odore del lievito madre è leggermente acre, ricorda molto quello dell’aceto, niente paura quindi. Se sulla superficie noti la presenza di MUFFE è importante BUTTARE VIA IL COMPOSTO E INIZIARE IL PROCESSO DA CAPO, avendo cura di pulire in modo certosino tutti gli attrezzi impiegati, la formazione di muffe è quasi sempre dovuta a una non corretta pulizia del contenitore che ospita il lievito madre o degli attrezzi impiegati per produrlo.

– Se tutto sarà andato per il meglio, potrai procedere con il primo rinfresco del tuo lievito madre Bimby: recupera la pasta madre, pesala e unisci alla stessa la medesima quantità di farina e la metà d’acqua; se ad esempio la pasta madre dovesse pesare 200 grammi, sarà necessario aggiungere all’impasto 200 grammi di farina e 100ml di acqua. Prima di utilizzare il lievito madre sarà necessario procedere con 3-4 rinfreschi da compiere ogni 2 giorni: per ogni rinfresco elimina 100 grammi di lievito madre e aggiungi 50 grammi di farina e 25ml di acqua.

Passata la fase dei rinfresco iniziale (il lievito madre sarà pronto quando dopo un rinfresco raddoppierà di volume nel giro di 4-5 ore) potrai riporre il lievito in frigorifero conservandolo in un barattolo con coperchio e rinfrescarlo ogni 4-5 giorni, oppure tenerlo fuori a temperatura ambiente e rinfrescarlo ogni due giorni (in linea generale il freddo rallenta la fermentazione, mentre il calore la accelera), questo se, ad esempio, utilizzate spesso il lievito per preparare pizze o pane. La consistenza del lievito madre è davvero molto particolare, ricorda molto il burro di arachidi ed è davvero molto, molto appiccicoso.

Lievito madre bimby
Come apparirà il lievito madre una volta lievitato

Come usare il Lievito madre fatto col Bimby

Ricorda che puoi usare il Lievito madre per i tuoi impasti solo dopo averlo rinfrescato almeno 4-8 ore prima. Per la quantità da impiegare, ogni 500 grammi di farina impiego circa 100 grammi di lievito madre. Ricorda che i tempi di lievitazione sono un po’ più lunghi rispetto al lievito di birra fresco o secco e sono molto influenzati dalla temperatura esterna.



Caricare altro in Bimby