mal di testa

Ultimo aggiornamento:

Lo stress può intervenire negativamente sul benessere mentale e anche su quello fisico; in diverse circostanze possiamo avvertire uno strano mal di testa che potrebbe proprio essere dovuto a fattori di stress, per stabilirlo possiamo mettere in atto alcune misure, vediamo quali.

Ci sono una serie di ragioni per cui le persone soffrono di mal di testa, tra cui intolleranze alimentari, squilibrio ormonale e carenze nutrizionali, anche i picchi di cortisolo, che si verificano in risposta a stress e infiammazione, possono essere elementi scatenanti. In aggiunta, lo stress indebolisce il sistema immunitario predisponendoci a disturbi intestinali e altri problemi che possono incentivare il mal di testa. Uno studio pubblicato sull’International Journal of Angiology ha preso in esame un campione di 200 soggetti affetti da Helicobacter pylori – un batterio che attacca lo stomaco e crea problemi gastrointestinali – il 40% dei partecipanti ha manifestato mal di testa classificata in cefalea di tipo tensivo, a grappolo ed emicrania con o senza aura; la prevalenza dell’emicrania senza aura è risultata significativamente maggiore nei pazienti infetti da Helicobacter pylori. In 30 pazienti infetti, è stato valutato se l’eradicazione del batterio era in grado di ridurre la frequenza, l’intensità e la durata degli attacchi clinici di mal di testa. Dopo l’eradicazione, gli attacchi clinici di mal di testa sono completamente scomparsi nel 17% dei pazienti. Inoltre, l’intensità, la durata e la frequenza degli attacchi di mal di testa sono state ridotte nel 69% dei soggetti rimanenti (fonte).

Quando affrontiamo episodi di stress, tendiamo a mettere in tensione i muscoli delle spalle e del collo, questa condizione, se protratta nel tempo, può condizionare anche i muscoli del capo facendo scaturire mal di testa (fonte).  Lo stress può anche condizionare il nostro riposo notturno, un sonno di scarsa qualità è stato associato ad una maggiore frequenza dell’emicrania. Dormire in una condizione di stress può causare digrignamento dei denti e serraggio della mascella, fattori scatenanti comuni per il mal di testa. Quindi, imparare a gestire lo stress prima di andare a dormire può aiutare a compensare la reazione fisica allo stress, aiutandoci a dormire più profondamente e a svegliarsi meno doloranti.

Come sapere se lo stress contribuisce al mal di testa

Prima di etichettare il mal di testa come patologia causata dallo stress, è necessario assicurarsi che non ci sia qualche patologia più grave in atto; il mal di testa, infatti, può essere associato anche a condizioni gravi ed è per questo sempre opportuno rivolgersi al proprio medico curante, così da escludere il peggio.
Se però solitamente riscontri mal di testa da tensione – che spesso si manifesta come se una fascia ci cingesse strettamente il capo – che si alternano ogni mezz’ora circa, probabilmente stai vivendo una condizione di mal di testa da stress.

Una ricerca pubblicata sulla rivista medica Journal of American Medical Association ha messo in risalto come il mal di testa da tensione aumenta quando si affrontano situazioni totalmente nuove, anche se queste non sono necessariamente negativa, tipicamente ogni potenziale cambiamento del quotidiano, sia in negativo sia in positivo, può essere un fattore di stress.

Anche consumare vino o caffè in forti dosi può essere causa o concausa del mal di testa: l’alcol e la caffeina disidratano il corpo interferendo con la qualità del sonno. Nel caso dell’alcol (in particolare del vino rosso), anche coloro che sono inclini all’emicrania possono peggiorare la loro condizione (fonte). L’eccessivo consumo quotidiano di caffeina (più di 400 mg o quattro tazze di caffè) può favorire il mal di testa provocando una risposta di astinenza nel corpo quando non la si assume; ciò accade anche quando si combinano caffeina e antidolorifici usati proprio per far fronte al mal di testa.

Come prevenire e alleviare il mal di testa da stress in modo naturale

Mantenersi in costante movimento per combattere il mal di testa da stress

È possibile prevenire il mal di testa da stress prendendo le dovute precauzioni. Secondo alcuni medici olistici, camminare per cinque minuti ogni ora che si passa seduti, può aiutare a tenere a bada il mal di testa da tensione. Camminare non solo stimola il metabolismo, ma dà la possibilità ai muscoli di rilassarsi allentando la tensione accumulata.

Il massaggio contro il mal di testa da stress

Se vuoi alleviare il mal di testa da stress puoi anche ricorrere al massaggio con olii essenziali come lavanda e menta piperita; uno studio pubblicato sul Journal of Manual & Manipulative Therapy ha scoperto che una sessione di massaggio di 45 minuti due volte alla settimana contribuisce a ridurre sia la frequenza che l’intensità del mal di testa da tensione (fonte). Alte dosi di zenzero possono anche essere di aiuto, uno studio ha ha appurato che integratori a base di polvere di zenzero possono essere altrettanto efficaci dell’ibuprofene nel ridurre il dolore dei denti, così come aumentare i livelli di serotonina nel corpo, la sostanza che regola il nostro umore.



  • Rimedio labbra secche che bruciano

    Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2019È in arrivo la stagione fredda e, oltre ai classici …
  • alloro

    Tisana alloro e limone

    Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2019Madre natura, grazie alle sue erbe officinali, frut…
  • Bicchiere d'acqua

    Quanta acqua al giorno?

    Ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2019Il corpo umano maschile è composto per il 60% di ac…
Caricare altro in Salute & Benessere