Malattia mani piedi bocca

La malattia delle mani, dei piedi e della bocca è una malattia esantematica, molto contagiosa, diffusa soprattutto nei bambini; è causata da virus della famiglia degli Enterovirus, nella fattispecie dal Coxsackie e si manifesta più comunemente nel periodo a cavallo fra l’estate e l’autunno. Questi virus possono diffondersi da persona a persona attraverso il contatto diretto con mani sporche o superfici contaminate da feci. Il virus può anche essere trasmesso mediante la saliva, le secrezioni respiratorie di una persona infetta, colpi di tosse etc. Il picco di contagiosità si manifesta nei primi sette giorni di malattia. La malattia mani piedi bocca è caratterizzata da vesciche o piaghe in bocca (dalle dimensioni che variano da 4 a 8 mm e che tendono a trasformarsi in ulcerazioni dolorose) ed eruzione cutanea su mani e piedi. L’infezione può colpire persone di tutte le età, anche se solitamente si verifica nei bambini di età inferiore ai 5 anni. Il rischio di ammalarsi aumenta se i bambini frequentano l’asilo o la scuola, luoghi in cui i virus possono diffondersi rapidamente. Generalmente è una condizione lieve, che va via da sola entro 1-2 settimane nel caso dei bambini, il recupero negli adulti è più lento. Una ricaduta della malattia è piuttosto rara, il corpo, infatti, solitamente aumenta l’immunità a questa tipologia di virus.

Quali sono i sintomi della malattia mani, piedi bocca?

I sintomi della malattia iniziano a svilupparsi da tre a sette giorni dopo l’infezione iniziale. I sintomi si manifestano sotto forma di febbre (che si attesta mediamente sui 38.3°C), scarso appetito, torcicollo, mal di gola o testa, spossatezza, irritabilità, vesciche dolorose e rosse in bocca, eruzione rossa sulle mani e sulle piante dei piedi, queste ultime generalmente si manifestano uno o due giorni dopo l’inizio della febbre.

Come trattare la malattia di mani, piedi e bocca?

Nella maggior parte dei casi, l’infezione scomparirà senza trattamento in un periodo compreso tra sette e dieci giorni. Durante questo periodo il medico può raccomandare alcuni trattamenti che possono aiutare ad alleviare i sintomi fino a quando la malattia ha fatto il suo normale decorso. Il medico potrà optare per pomate o creme topiche in grado di lenire il dolore delle vesciche e delle eruzioni cutanee, farmaci antidolorifici, paracetamolo o ibuprofene per alleviare il mal di testa, sciroppi etc. Per le vesciche in bocca si possono mangiare ghiaccioli, gelati, sorbetti o altre bevande fredde; evitare agrumi, bevande alla frutta e soda, così come cibi piccanti o salati.

Come si può prevenire la malattia di mani, piedi e bocca?

Praticare una buona igiene è la migliore difesa contro la malattia; il frequente lavaggio delle mani può ridurre notevolmente il rischio di contrarre il virus. Il corretto lavaggio delle mani avviene con acqua calda e sapone; le mani dovrebbero sempre essere lavate dopo aver usato il bagno, prima di mangiare e dopo essere stati a contatto con altre persone. Ai bambini dovrebbe anche essere insegnato a non mettere le mani o altri oggetti dentro o vicino la bocca. È anche importante disinfettare le aree comuni della casa, così come disinfettare giocattoli, ciucci o altri oggetti che potrebbero essere stati contaminati dal virus.

 

Questo blog non rappresenta una testata medica, le informazioni riportate hanno scopo puramente informativo, non possono quindi intendersi come sostituite, in alcun modo, delle prescrizioni mediche o di altri operatori sanitari. Se ti sono state assegnate cure mediche l’invito è quello ASSOLUTAMENTE di NON interromperle né variarle. Prima di procedere con il trattamento, consulta sempre il tuo medico curante, questo blog non dà consigli medici, né può essere a conoscenza delle patologie dei singoli lettori. Questo post e tutti gli altri che trattano tematiche simili hanno solo scopo illustrativo.



Caricare altro in Salute & Benessere