L’olio d’oliva è l’ingrediente principe della cucina mediterranea, eppure è utilissimo anche per la cura della persona, è talmente ricco di sostanze nutritive che l’olio extravergine di oliva di alta qualità viene spesso sempre più impiegato nei cosmetici per la cura di capelli e pelle: creme, lozioni, prodotti per il corpo etc. Fenici ed Egizi lo definivano l’oro liquido. Vediamo insieme come impiegare l’olio d’oliva per prenderci cura della nostra pelle e renderla più luminosa e in salute. L’olio d’oliva è anche un buon prodotto natuale antirughe, contiene infatti vitamina A, utile per idratare la pelle evitando che si secchi, e vitamina E, con ottime proprietà attea a contrastare la formazione dei radicali liberi.

L’olio d’oliva come struccante naturale

Rimuovere il trucco ostinato richiede molta pazienza, un bel po’ di salviettine e struccanti più o meno aggressivi capaci di asportare il make up più ostico. Se vuoi ricorrere a uno struccante naturale puoi ricorrere all’olio d’oliva capace di dissolvere dal viso il trucco più ostico, anche quello waterproof: massaggiare 1-2 gocce di olio d’oliva con delicati movimenti circolari adopeando un panno in microfibra inumidito con acqua calda (va bene anche un dischetto di cotone) per eliminare agevolmente il trucco ormai sciolto, quindi risciacquare con acqua tiepida. Per una pulizia più a fondo procedi tamponando la pelle con un detergente a base d’acqua. Oltra a impiegare l’olio come detergente, puoi anche utilizzarlo per rendere la pelle più chiara, elastica e morbida senza intaccare il microbioma naturale della pelle.

Olio d'oliva
Grazie agli estratti di Rosa Canina e Centifolia, rinfresca e rivitalizza la pelle.

Sigilla l’umidità mantenendo la giusta idratazione della pelle

Quando la barriera protettiva della pelle viene in qualche modo danneggiata (troppo sole, vento etc), la nostra pelle inizia a diventare particolarmente sensibile. L’idratazione naturale viene meno e si manifestano secchezza, irritazione e infiammazione. Per proteggere la pelle ed evitarti tali cattive “esperienze”, possiamo adoperare l’olio d’oliva che agirà come sigillante, intrappolando l’umidità necessaria alla pelle per rimanere idratata e, nel contempo, bloccando la cattiva azione degli agenti esterni.

Olio d’oliva come potente antiossidante e per guarire le ferite

L’olio d’oliva è stato utilizzato per decenni come agente protettivo della pelle contro le scottature solari e per la guarigione delle lesioni cutanee, infatti è particolarmente ricco di vitamina E, un antiossidante liposolubile con importanti capacità in grado di combattere i radicali liberi. Diversi studi hanno dimostrato che l’olio d’oliva offre proprietà antinfiammatorie, può quindi essere d’aiuto per lenire la pelle irritata e gestire lo stress ossidativo. L’infiammazione è una delle principali cause di degradazione del collagene, formazione di macchie e invecchiamento precoce della cute. Secondo altre ricerche, l’applicazione topica dell’olio può accelerare la guarigione delle ferite, questo probabilmente sempre dovuto all’alto contenuto di vitamina E; è stato infatti dimostrato essere che la vitamina, interagendo con i lipidi nelle membrane cellulari, sarebbe in grado di riduce la comparsa di cicatrici, comprese quelle dovute ad acne o a interventi chirurgici: secondo uno studio pubblicato sull’International Journal of Cosmetic Science, massaggiare una miscela di oli (cartamo e oli d’oliva erano i principali adoperati nello studio) in una cicatrice non cheloide (il tipo che non si solleva e cresce oltre il i margini del sito del trauma originale) possono migliorare l’aspetto del 14 percento in sole otto settimane di trattamento.

Olio d’oliva ottimo per le cuticole

Dopo un trattamento di manicure sarebbe sempre opportuno adoperare dell’olio per le cuticole, permette infatti di idratare la pelle, ma anche le unghie e tutta l’area che le circonda, comprese appunto le cuticole, la parte di pelle più spessa che protegge l’attaccatura dell’unghia. L’olio per cuticole consente di mantenere sempre morbida ed idratata la pelle attorno all’unghia. Come olio per questo tipo di intervento puoi adoperare l’olio di oliva, basta tamponarne qualche goccia sulle cuticole e massaggiarlo delicatamente.

Olio d'oliva
Un olio unghie e cuticole che grazie alla sua formula ultra nutriente aiuta a proteggere, reintegrare e rafforzare l’unghia.

 

L’olio d’oliva anche per la salute del cuoio capelluto

Massaggia delicatamente e regolarmente (per almeno 5 minuti) il cuoio capelluto secco con olio d’oliva usando i polpastrelli (non le unghie) per applicare una pressione mediamente decisa e nel contempo compiendo un movimento circolare. Puoi quindi risciacquare nell’immediato, oppure tenere l’olio in posa affinché la pelle possa assorbire antiossidanti e nutrienti in esso contenuti. Attenzione se però soffri di forfora, secondo il dermatologo Whitney Bowe, “la forfora è causata da un lievito presente sul cuoio capelluto, impiegando l’olio d’oliva si alimenta lo stesso con un peggioramento della condizione di forfora” (fonte)

Precauzioni sull’uso dell’olio d’oliva sul viso

La pelle di ogni persona è diversa e reagisce in modo univoco a cosa utilizziamo per trattarla, e così un prodotto che per alcune persone ostruisce i pori, può invece essere perfetto per altre. Se hai già impiegato con successo l’olio d’oliva sul viso e non hai mai riscontrato problemi, sentiti libera di continuare a utilizzarlo, viceversa evitane l’impiego, potresti incorrere nel blocco dei pori con conseguente formazione di veri e propri tappi di sebo, punti neri e brufoli.



Caricare altro in Moda & Bellezza