pistacchi

Ultimo aggiornamento:

Preferire una dieta a base di vegetali può apportare una serie di benefici per la salute, tra cui miglioramenti all’apparato digestivo a cardiovascolare. Sfortunatamente, individuare una fonte diversificata di proteine ​​complete, senza consumare carne e latticini, è difficile. L’FDA statunitense (Food and Drug Administration) ci viene però in aiuto con una recente linea guida in cui dichiara che i pistacchi coltivati ​​negli Stati Uniti sono ora considerati una fonte completa di proteine ​​per chiunque abbia più di 5 anni. I risultati sono stati annunciati durante la Conferenza della Federazione delle Società Europee di Nutrizione (FENS) a Dublino.

Cos’è una fonte completa di proteine?

Affinché una proteina sia considerata “completa”, deve contenere livelli significativi di tutti e nove gli aminoacidi essenziali, ovvero i blocchi di proteine ​​che il nostro corpo non è in grado di produrre in modo autonomo. Calcolando il punteggio della digeribilità delle proteine corretto dall’amminoacido limitante (PDCAAS), un metodo per valutare la qualità delle proteine, i ricercatori hanno determinato che i pistacchi tostati contengono, infatti, livelli significativi di tutti e nove gli aminoacidi essenziali, unendosi ad altri alimenti simili come quinoa, tofu, soia e ceci

Si tratta di una notizia importante se si pensa che la maggior parte delle noci erano fino ad ora considerate fonti di proteine ​​incomplete; inoltre, la maggior parte delle fonti di proteine ​​complete erano identificabili sono in carne, pesce, uova o latticini, il che significa che le persone che seguivano una dieta vegana o vegetariana avrebbero dovuto combinare almeno due fonti incomplete di proteine ​​per soddisfare le loro linee guida nutrizionali.

Avere tra i pistacchi una fonte completa di proteine significa anche poter contare su uno spuntino piuttosto che su un piatto classico da consumare a pranzo o cena, un’ottima cosa per le persone che spesso si trovano a dover viaggiare, lavorano per lunghe ore o semplicemente non sono in vena di cucinare.

“Siamo da sempre a conoscenza che la frutta secca contiene proteine, ma ora sappiamo anche che i pistacchi tostati, grazie alla presenza al loro interno di tutti i nove aminoacidi, sono una proteina completa”, ha dichiarato Nigel Mitchell, nutrizionista e autore di The Plant Based Cyclist. “Questa è una ottima notizia, soprattutto per gli adulti e gli atleti che vorrebbero una proteina completa adatta come spuntino da consumare in ogni occasione che non richiede cottura. I pistacchi tostati contribuiscono positivamente alla dieta varia ed equilibrata e allo stile di vita sano”.

Caricare altro in News