Sbiancamento dei denti con bicarbonato di sodio

Usare il bicarbonato di sodio è un modo efficace per sbiancare i denti. La sua natura cristallina lo rende un composto leggermente abrasivo – valida alternativa più economica a costosi trattamenti e prodotti sbiancanti – che può rimuovere le macchie sui denti causate dal consumo di caffè, tè, fumo etc, lo testimonia anche il fatto che diversi dentifrici tra i principi attivi ospitano proprio il bicarbonato di sodio. Allo stesso bicarbonato vengono riconosciute proprietà in grado di neutralizzare alcuni batteri che si annidano nel cavo orale, causa di placca, carie e malattie gengivali. Scopri altri metodi naturali per sbiancare i denti.

Come usare bicarbonato e limone per lo sbiancamento dei denti

Il bicarbonato di sodio può essere usato con un po’ d’acqua (alcune gocce d’acqua con mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio per creare una pasta) o, per migliorare i suoi effetti sbiancanti, in accoppiata con il perossido di idrogeno (acqua ossigenata). Alcune persone suggeriscono l’utilizzo del bicarbonato di sodio in accoppiata con il succo di limone, in realtà quest’ultimo, oltre a sbiancare, vista la sua alta acidità, può anche eliminare il calcio dai denti, corrodendolo o addirittura distruggendolo, quindi favorire potenziali infiammazioni delle gengive. Per un utilizzo salutare del bicarbonato di sodio come sbiancante per i denti, ricorda di non abusare del prodotto, ne basta davvero un pizzico. Di seguito alcuni modo di utilizzo del bicarbonato di sodio come sbiancante per i denti:

Bicarbonato di sodio e dentifricio
Aggiungi un po’ di bicarbonato di sodio al tuo dentifricio, oppure acquista un dentifricio che già contiene bicarbonato di sodio come ingrediente.

Bicarbonato di sodio e perossido di idrogeno
Puoi abbinare il bicarbonato di sodio con un altro prodotto domestico: l’acqua ossigenata. Mescola un cucchiaino di bicarbonato e mezzo cucchiaino di perossido di idrogeno fino a quando la miscela diventa di una consistenza simile a quella del dentifricio. Usa la miscela per pulire i denti lasciando agire per un minuto o due prima di risciacquare con acqua. Per sicurezza assicurati di risciacquare bene e utilizzare una soluzione al tre per cento di perossido di idrogeno.

Dentifricio al cocco e bicarbonato di sodio
Un altro modo per risparmiare su costosi trattamenti sbiancanti, ed evitare sostanze chimiche dannose, è quello di utilizzare una pasta di olio di cocco. L’olio di cocco, se miscelato con bicarbonato di sodio e olio essenziale di menta piperita, ti permette di ottenere un composto in grado di sbiancare i denti e prevenire la carie (leggi qui come usare l’olio di cocco per la pulizia dei denti).

Usare il bicarbonato di sodio in modo sicuro

Il bicarbonato di sodio deve essere usato correttamente per proteggere lo smalto dei denti. Generalmente dovrebbe essere usato solo una volta a settimana, per non più di due minuti per volta. In aggiunta, è opportuno sapere che non deve essere usato come sostituto del dentifricio e comunque, prima di iniziare un trattamento di questo tipo, è sempre opportuno farsi controllare da un dentista o altri professionisti sanitari qualificati – almeno due volte l’anno -, soprattutto se si soffre o si è sofferto di problemi ai denti. Ricordare anche che il bicarbonato di sodio può indebolire o ammorbidire l’adesivo utilizzato in caso di utilizzo di dentiere o accessori simili.

Altri usi del bicarbonato di sodio per la salute della bocca

Il bicarbonato di sodio può riequilibrare i livelli di acido all’interno della bocca, prevenendo e curando l’alitosi. Basta sciogliere mezzo cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere d’acqua e impiegare questa miscela come risciacquo orale. In caso di ulcere della bocca, sciogliere 1-2 cucchiaini di bicarbonato in un bicchiere d’acqua e risciacquare. Come già precedentemente detto, il bicarbonato di sodio può contribuire a bloccare l’accumulo di placca: aggiungi una piccola quantità di bicarbonato di sodio nel dentifricio e poi spazzola.



  • natsubate

    Caldo e natsubate, sintomi e rimedi

    Durante un periodo di caldo torrido potresti sperimentare quella che in Giappone è conosci…
  • Quante mandorle al giorno

    Quante mandorle al giorno?

    Che le mandorle, così come altra frutta secca, possa portare benefici al nostro organismo …
  • Pesce ricco di omega 3

    Pesce ricco di omega 3

    Qual è il pesce più ricco di Omega 3? Tutti i pesci grassi sono le migliori fonti di omega…
Caricare altro in Approfondimenti