Una ricerca svolta presso l’Università della Finlandia, i cui risultati sono stati pubblicati sul magazine scientifico American Journal of Clinical Nutrition, mostra che consumare un uovo al giorno non è una pratica associata ad un rischio elevato di ictus. I risultati di studi precedenti relativi all’associazione di colesterolo con assunzione di uova e rischio di ictus sono stati contraddittori; alcuni studi hanno verificato un’associazione tra un’alta assunzione di colesterolo nella dieta e un aumentato rischio di ictus, mentre altri hanno associato il consumo di uova, che sono ad alto contenuto di colesterolo, con un rischio ridotto di ictus.

Quest’ultimo studio ha preso in esame le abitudini alimentari di 1.950 uomini, con età compresa tra 42 e 60 anni senza diagnosi di base di una malattia cardiovascolare. Durante un follow-up durato 21 anni, a 217 uomini dello studio è stato diagnosticato un ictus, tuttavia la ricerca ha rilevato che né il colesterolo alimentare né il consumo di uova erano associati al rischio di ictus. Ai partecipanti allo studio è stata somministrata una dose giornaliera media di colesterolo pari a 520 mg con annesso consumo di un uovo al giorno (che contiene mediamente 200mg di colesterolo). Lo studio non ha tuttavia preso in esame soggetti con malattie cardiovascolari preesistenti e si è limitato ad esaminare una popolazione statistica relativamente piccola.

Caricare altro in News