uva per lo champagne

Lo Champagne è un vino estremamente complesso, non solo una miscela di vitigni – di diverse annata -, ma anche una miscela di vini provenienti da vigneti in tutta la regione della Champagne, in Francia. La “miscela”, denominata cuvée, unisce i punti di forza di ogni vigneto.

Un’uva per lo champagne?

Lo champagne viene prodotto principalmente da tre varietà di uva, in vitigni autorizzati e coltivati normalmente a una altitudine compresa fra i 120 e i 180 metri sul livello del mare:

– Pinot Noir (varietà rossa)
In grado di aggiungere struttura e corpo allo champagne, conferendo aroma e una complessità di sapori. Questa varietà di uve si sviluppa in aree geografiche col clima fresco e cresce bene in terreno calcareo e gessoso come quello delle Montagne de Reims e sulla Côte des Bar, terra di Pinot e di blanc de Blancs morbidi e cremosi. Questo particolare tipo di terreno, ricco di sostanze minerali, favorisce il drenaggio dell’acqua e si distingue per la capacità di trattenere il calore condensando l’umidità restituendola in modo graduale. per restituirla lentamente.

– Pinot Meunier (varietà rossa legata al Pinot Nero)
Contribuisce a rendere il sapore dello Champagne fruttato con aromi floreali. Il Pinot Meunier è particolarmente prezioso perché, rispetto al Pinot Nero e allo Chardonnay, germoglia in primavera inoltrata preferendo i terreni più argillosi come quelli della Marne Valley. Rispetto alle altre uve è meno soggetto a gelate e può prosperare in zone in cui il Pinot Nero e lo Chardonnay sono di difficile crescita. Di contro, i vini prodotti con queste uve tendono a invecchiare più rapidamente, inoltre, diversi produttori pensano non sia abbastanza fine come il Pinot Noir e lo Chardonnay, e quindi non lo impiegano nei loro Champagne più prestigiosi.

– Chardonnay (varietà bianca)
Uve che donano freschezza, delicatezza, eleganza e raffinatezza. Si tratta di uve che richiedono più tempo di sviluppo, sovente vengono impiegate per produrre vini destinati a invecchiare.

Circa l’85-90 percento degli Champagne è composto da una miscela di circa 2/3 di uva rossa e 1/3 di Chardonnay. Una piccola percentuale di Champagne, inferiore al 5%, viene esclusivamente prodotta con uve Chardonnay; una percentuale ancora minore con sola uva rossa (blanc de noirs). Esiste poi una piccola produzione di champagne, denominata rosata, che spesso viene prodotta impiegando una miscela di uve bianche e rosse. Una curiosità, sapevi che lo champagne è un toccasana per ringiovanire la pelle?



Caricare altro in Approfondimenti